Guidare dopo l'emianopsia

Ogni anno, circa 200.000 persone in Germania subiscono un ictus e la maggior parte di loro deve lottare con le conseguenze per molto tempo dopo. In circa il 10% di queste persone, in questo contesto si verificano difetti del campo visivo (ad esempio emianopsia o neglect visivo),che portano a una capacità visiva ridotta. Se questi causano una riduzione del campo angolare a meno di 120 gradi, più della metà del campo visivo non può più essere percepito. La guida è quindi un pericolo per il traffico stradale e non è più consentita. Tuttavia, in alcuni casi la guida è ancora possibile anche con l'emianopsia o può essere consentita di nuovo se il campo visivo migliora di nuovo, ad esempio con il supporto dell'allenamento delle saccadi. Qui vi spieghiamo cosa potete fare voi stessi per migliorare la vostra situazione

➤ Si può ancora guidare se si ha una perdita del campo visivo?

Purtroppo, non c'è una risposta semplice a questa domanda, perché:

Consigliamo quindi di parlare prima con un professionista della salute per chiarire la sua situazione individuale e affrontare qualsiasi domanda senza risposta.

La mia esperienza come terapista occupazionale: guidare grazie alla terapia dell'emianopsia

.

Nei miei molti anni di lavoro come terapista occupazionale, ho lavorato ripetutamente con persone che soffrivano di emianopsia. La causa più comune era l'ictus, ma c'erano anche alcuni casi specifici di negligenza visiva

È il fatto stesso che non possono più guidare con questa limitazione che ha turbato molti. Questo spesso non riguarda tanto la difficoltà di andare da A a B quanto la perdita di flessibilità, indipendenza e libertà personale che per molti viene con un divieto di guida. Per le persone anziane in particolare, questa menomazione visiva rappresenta spesso una grande limitazione alla loro indipendenza.

Come terapeuta, non voglio creare false aspettative, ma allo stesso tempo motivare le persone colpite a lavorare il più persistentemente possibile sulla loro riabilitazione. La ragione di questo è che riacquistare l'idoneità alla guida è spesso difficile a causa dei requisiti legali, ma l'allenamento del campo visivo può aiutare in alcuni casi. Soprattutto le persone con disturbi lievi sono riuscite a riacquistare la loro patente di guida con me, anche attraverso un allenamento regolare delle saccadi.

Il mio consiglio: rimani realista & mantieni le sessioni di allenamento

Durante un test di guida, il campo visivo è misurato con la perimetria. Durante questo test oculistico, gli occhi non possono muoversi. Tuttavia, l'allenamento del campo visivo compensativo comporta l'allenamento di questi stessi movimenti oculari. Spesso, i pazienti notano un miglioramento della vista nella vita quotidiana grazie a questa formazione, ma non riescono comunque a superare l'esame della patente di guida.

Il risultato è che molti pazienti con ictus sono in grado di affrontare con fiducia la vita quotidiana dopo la terapia dell'emianopsia, ma spesso non possono ancora guidare. Anche coloro che completano regolarmente il loro allenamento per la perdita del campo visivo dovrebbero quindi essere preparati a cattive notizie. Consiglio quindi di chiedersi in anticipo se guidare un'auto è davvero così importante per voi come sembra o se il rischio di ferire altre persone nel traffico è forse troppo grande.

➤ Il mio consiglio prima di iniziare la terapia dell'emianopsia:

La mia raccomandazione: il trainer di saccade per l'emianopsia

Purtroppo, non esiste una formula magica per riacquistare la capacità di guidare dopo un ictus. Molti individui non sono in grado di guidare di nuovo anche dopo un allenamento regolare ed esteso. Tuttavia, ho personalmente osservato il maggior successo quando ho usato il trainer di saccade. Questo perché questo innovativo training oculare con eye tracking può essere adattato individualmente alle proprie esigenze e quindi migliorare specificamente il campo visivo e anche la reazione. Gli esercizi variati e la possibilità di seguire direttamente i progressi forniscono più divertimento e fanno in modo che la persona colpita rimanga sulla palla a lungo termine. Come terapista occupazionale esperto, sono quindi del parere che l'addestramento saccade rappresenta un'opportunità per riacquistare la patente di guida.

Other languages:

More contributions:

Most popular articles:





Interested? Register now free and without obligation for a 14 day trial version of the saccadic training: